Share Button

un momento del dibattito – foto Massimo Bisceglie

“Pellegrini dell’assoluto. Religioni in dialogo e in viaggio”: è stato questo il tema del dibattito condotto lo scorso 16 giugno da Pietro Tarallo, presidente Neos, al Porto Antico di Genova nell’ambito del Suq Festival. Religioni che vengono da lontano portate da popoli in fuga dalle guerre e dalla miseria. Ma non solo. Pellegrinaggi spirituali in crescita. Esigenza di un dialogo interreligioso. La ricerca spirituale porta ad abbracciare fedi un tempo lontane. Ma anche un viaggio dello spirito dietro casa al Suq Festival, ideato da Carla Peirolero, sempre attenta a queste problematiche. Protagonisti dell’incontro Faris La Cola, comunità islamica di Liguria; Rav Giuseppe Momigliano, comunità ebraica di Genova; Roberto Timossi, autore del libro “Perchè crediamo in Dio” (Edizioni San Paolo); Savitri Devi, Unione Induista Italiana Sanatana Dharma Samga e rappresentante del Monastero induista Matha Gitananda Ashrama di Altare (Savona).

I credi sono tanti e alcuni sono poco noti. Esistono, infatti, 30.547 religioni, credenze, culti tribali e sette. Non solo giudaismo, cristianesimo, islam, induismo e buddismo, ma anche cadoismo, zoroastrismo, giainismo e religione bahai. E molti altri ancora.
Un mondo complesso e variegato. Ecco alcuni dati.
Cristiana: 2.400.000.000 di fedeli: divisa in 5 correnti (Cattolica 1.300.000.000; Protestante 550.000.000; Ortodossa 225.000.000; Anglicana 73.000.000; Orientali (Nestoriane e Neofista ecc.) 72.000.000). Esistono inoltre altre 56 Chiese e 175 Istituzioni cristiane varie.
Maomettana (Islam): 1.500.000.000 di fedeli: divisa in 3 correnti principali (Sunniti, Sciiti, Kharigiti), 
in 65 movimenti e 145 sette varie, fra cui i Dervisci.
Ebrea: 15.000.000 di fedeli: suddivisa in 3 grandi correnti e 12 tribù religiose.
Induista: 1.000.000.000 di fedeli: divisa in 2 grandi correnti (Visnuismo con 580 mil., Sivaismo con 220 mil. e altre 1256 sette varie con 200 mil.)
Buddhista: 576.000.000 di fedeli: divisa in grandi 3 dottrine Filosofiche, con all’interno 1680 sette varie (es. Grande e Piccolo veicolo, Tibetana lamaista).
Taoista: 400.000.000 di fedeli: divisa in 3 grandi correnti e sette varie.
Confuciana: 237.000.000 di fedeli: con 8 correnti, 840 Scuole di pensiero politico-religioso.
Scintoista: 100.000.000 di fedeli: soprattutto in Giappone.
Culti tribali e animistici: 405.000.000 di seguaci: con 26.397 cerimoniali indigeni diversi.
Atei, con nessuna credenza: 1.070.000 circa.

Finito l’incontro, nella vicina Chiesa di San Pietro in Banchi, dopo un breve saluto di Monsignore Marco Granara, rettore della Chiesa e del Santuario della Madonna della Guardia, si è tenuto un concerto di musiche sacre seguito dalla lettura di poesie e da canti nel segno della pace e della fratellanza fra i popoli e da danze sacre indiane.

Danze indiane nella Chiesa di San Pietro in Banchi – foto Massimo Bisceglie

Prossimo appuntamento sempre con Pietro Tarallo, giovedì 22 giugno, alle ore 21, che intervisterà Mimma Gallina, organizzatrice teatrale, autrice del libro “Il giro del mondo in 257 giorni”, in cui narra il suo lungo viaggio attraverso i cinque continenti.

Le sedie degli ospiti del Suq sono opere uniche dell’artista Elena Cavallo, fra cui “La sedia del viaggiatore” il cui sedile è una valigia con il planisfero.