Share Button

Bit 2015 ha presentato la ricerca condotta da Mercury S.r.l. – Turistica Italiani in viaggio: come cambiano le preferenze. Secondo la ricerca gli italiani che viaggiano sono tra i 31 e i 37 milioni, cioè tra il 52 e il 62% dei 60,2 milioni di residenti. Sono stati 34 milioni e 334 mila nel 2013, pari al 57,5%, generando 63 milioni e 154 mila viaggi, 1,84 viaggi per ognuno. Di questi il 75% sceglie di restare nel nostro Paese, mentre chi va all’estero predilige la Francia (Parigi e Costa Azzurra), la Spagna, con le città d’arte  Barcellona, Madrid ma anche le Baleari o l’Andalusia, la Germania, grazie anche al business travel, Regno Unito, con Londra naturalmente, seguito da San Marino se si considera un “paese straniero”, e da Austria, Croazia, Grecia, Stati Uniti ed Egitto. foto

Tra le mete emergenti si segnalano i paesi extraeuropei come Brasile e India, ma anche destinazioni nell’area mediterranea, come Tunisia, Marocco o Cipro. Tra gli evergreen si confermano Thailandia, Cuba e Seychelles. La regione con la più alta percentuale di vacanzieri è la Lombardia (71,7%), seguita da Piemonte (71,6%) e Lazio (70,1%). Con piemontesi e siciliani a cui piace rimanere nella propria regione, mentre i più esterofili sono i laziali, con il 22,9%, seguiti dai 22,5% e dai piemontesi, al 17,8%, grazie alla vicinanza con la Francia.