Share Button

Navigando verso Iquitos, Amazonas peruana

Il blog della nostra socia Diana Facile, laglobetrotter.it, risulta tra i primi 10 migliori blog di viaggio italiani e stranieri da tenere d’occhio per le vacanze (ma non solo), secondo il mensile di viaggio e lifestyle Dove (viaggi.corriere.it). Ne approfittiamo per presentarvela chiedendole di rispondere a tre nostre domande.

Diana, perché hai scelto di fare la giornalista di viaggio?

Sono sempre rimasta affascinata dal potere evocativo della parola come forma privilegiata di comunicazione ma credo che la spinta, quella vera, sia nata dal desiderio di condividere i miei viaggi solitari in territori poco battuti con chi non aveva la mia stessa fortuna o il mio stesso ardire. Tutto è nato così, quasi per gioco, ed è cresciuto lentamente. Da giornalista a blogger, da una scrittura più “informativa” a una scrittura più “emozionale”, le mie due anime oggi convivono in perfetta sintonia. Il punto di partenza resta sempre il viaggio…

In che modo fai questo lavoro?

Dipende. Se si tratta di un lungo viaggio pianifico poco e nulla. Mi documento prima di partire ma poi lascio che sia lui a condurmi. Cerco di vivere il più possibile a stretto contatto con i locali e generalmente questa strategia mi porta a scoprire luoghi poco battuti dal turismo di massa, un po’ più vicini alla realtà del paese che visito, con i suoi pro e i suoi contro. Quando invece si tratta di un viaggio breve cerco di sapere a priori dove andrò a parare, fermo restando che non è un problema per me cambiare i piani in corso d’opera e seguire l’istinto, se il caso lo richiede. In entrambi i casi, se posso, evito le rotte più famose fatti salvi, ovviamente, i cosiddetti MUST!

Che cosa offri ai lettori?

La maggior parte dei post che scrivo sono evocativi, non pratici. Tuttavia ritengo che una cosa non escluda l’altra. Consigli e informazioni trapelano sempre dalla narrazione ma difficilmente hanno la priorità. La mia ambizione è quella di ispirare ed emozionare, quantomeno quando scrivo sul blog. Più che per il viaggiatore incallito, scrivo per il lettore appassionato di viaggi. E scrivo di me, dei miei viaggi low cost, dei miei viaggi fai da te, dei miei viaggi in solitaria. Racconto quel che ho colto di un paese attraverso la gente, il cibo, la storia. Probabilmente i contenuti de La Globetrotter si avvicinano più alla narrativa di viaggio che al classico blog.

Grazie Diana! Per saperne di più, leggete anche qui: diana-facile