Share Button

Cover Tarallo Persone HRDa Pedro Almodóvar al Dalai Lama, da Monica Vitti a Juliette Greco, da Jack Nicholson a Paolo Villaggio, da Tina Turner a Madre Teresa. Nomade per vocazione, Pietro Tarallo è un uomo fortunato, di quelli che amano il proprio lavoro. Un lavoro che gli permette di viaggiare almeno sei mesi l’anno, di venire a contatto con le diverse culture del mondo… ma soprattutto di incontrare persone. Sono proprio loro protagoniste di questo volume, che vuole essere non una semplice raccolta di interviste realizzate nell’arco di oltre trent’anni, ma uno strumento per ripercorrere gli ultimi decenni di storia attraverso le parole di uomini e donne di cultura e viaggiatori e viaggiatrici. Cinquanta testimonianze  accompagnate da ritratti che rendono ancora più affascinante la lettura – di un mondo che non c’è più (quello degli anni ’80 e ’90) e di un mondo che sta cambiando (quello di oggi), punti di vista differenti e ciascuno caratteristici del contesto a cui appartiene. Il tutto raccontato con uno sguardo che vuole andare oltre l’immagine pubblica dell’intervistato, per svelarne i pensieri e il carattere: la persona, appunto.

Pietro Tarallo (Firenze, 1941), ex pubblicitario e insegnante, dal 1985 si dedica al giornalismo a tempo pieno. Autore di innumerevoli reportage per le più importanti riviste italiane e di guide turistiche di ogni parte del mondo, ha partecipato a numerose trasmissioni radiofoniche e televisive. Tra le ultime pubblicazioni: Monasteri in Italia (2013, Touring Editore), Incontri Indiani, 30 anni di reportage in India (2014) e Le Antiche Vie della Fede, 7 Pellegrinaggi italiani in automobile (2016), nella collana “Viaggi tra natura e ricerca”, curata da Nicoletta Salvatori (e-Book, Simonelli Editore). Organizza dal 2007 Il Salotto del Viaggiatore, a Genova, Roma, Torino, Milano e Catania, dove racconta i suoi viaggi e quelli dei suoi ospiti con immagini e parole. Dal dicembre 2016 è presidente della NEOS, giornalisti e fotografi di viaggio associati.