Share Button

Instut_suisse.inddIl cantone del Vaud ha scelto una serie di oggetti design a tema tavola, cucina e cibo, per allestire una mostra all’Istituto Svizzero di Milano. La selezione dei 50 lavori degli studenti dell’HEAD di Ginvevra è stata fatta dalla prestigiosa rivista Espaces Contemporains. Si passa da kit da tavola a bottiglie singolari, da taglieri di forme diverse a moduli componibili, a portafrutta in legno o in vetro, a elettrodomestici da cucina minimalisti per arrivare a etichette di vino e birra e packaging del cioccolato. In una sala a parte c’è poi il coup-de-théâtre dello spirito Vaudois: i tatuaggi animati. Se hai già un tatuaggio, passando il braccio davanti a uno schermo questo si anima. Non hai un tatuaggio? Te lo possono fare al momento, durerà un paio di giorni ma si potrà provare la strana sensazione di vederlo animarsi.

EXPO. Dal 27 al 30 settembre il Cantone Vaud sarà ospite del padiglione svizzero in Expo con una serie di eventi. Dalla mostra “VAUD, terra dei sensi” che sarà possibile vedere, ascoltare, toccare, respirare e gustare all’Auditorio, alla Casa Gruyére, per vedere come si produce artigianalmente il formaggio tipico, ai banchetti di ECAL Terroir, per assaggiare alcune delle 700 specialità del Cantone. Non mancherà la musica con il “Montreux Jazz Festival Presents” e il concerto del cantante pop rock Bastian Baker, che si esibirà il 28 settembre alle ore 19. Per concludere con Atelier Photo e tornare a casa con un souvenir del Cantone.

Il gusto del design, fino al 30 settembre all’Istituto Svizzero, via Vecchio Politecnico 3, Milano dalle ore 11 alle 18.