Share Button
MAUA

MAUA: street art a Milano, via Brembo 3, autore Zed1, tecnica spray, 2017

Il Bando delle Periferie promosso dal Comune di Milano ha dato i suoi frutti: tra il 14 progetti vincitori, c’è quello di un museo diffuso a cielo aperto lungo itinerari in periferia, il MAUA. Le opere di street art nei quartieri di Giambellino-Lorenteggio, Adriano-Padova-Rizzoli, Corvetto-Chiaravalle-Porto di Mare, Niguarda-Bovisa e Qt8-Gallaratese, saranno l’occasione per esplorare zone normalmente poco frequentate, a piedi e in bicicletta. Ogni opera dell’itinerario scelto, inquadrata con lo smartphone, ne genera una nuova, grazie alla tecnologia di realtà aumentata.

Domenica 17 dicembre MAUA sarà inaugurata a BASE con una mostra fotografica delle 50 opere selezionate da studenti e abitanti dei quartieri sopracitati e la giornata si aprirà con un tour guidato su prenotazione del quartiere Giambellino (già tutto esaurito!). Dal 18 dicembre si potrà prenotare il proprio tour urbano su mauamuseum.com .

MAUA

Un momento della presentazione di MAUA con l’assessore alla cultura di Milano, Filippo Del Corno

Un’esperienza come quella del Maua può servire a raccontare questo nostro tempo che fa sbocciare ovunque, spontanee, creatività e bellezza, fissandole in uno spazio virtuale senza separarle dal loro contesto, e animandole là dove sono nate per invitare tutti ad alzare gli occhi, e scoprirle”, dichiara Filippo Del Corno, assessore alla Cultura di Milano.

Si è creata con questo progetto una mappatura della street art, la più grande fino a oggi realizzata, oltre a una curatela diffusa che ha portato all’acquisizione di opere a cielo aperto e l’invito a esplorare  le zone meno conosciute della città.

Grazie all’app Bepart le opere sono trasformate in lavori di digital art, sviluppati durante un workshop a BASE da 50 animation designer. Chi non può spostarsi può inquadrare e vedere le animazioni delle opere sul catalogo di MAUA, edito da Terre di Mezzo.

Il finanziamento per il bando, al quale hanno partecipato 160 progetti presentati da quasi 500 associazioni, è stato di 548mila euro: per il 2018 è prevista una nuova edizione raddoppiando la cifra messa a disposizione.

La rete di partenariato di MAUA comprende Bepart, BASE Milano, Avanzi-Sostenibiltà per Azioni, Terre di Mezzo, CFP Bauer, PUSH, Fondazione Arrigo e Pia Pini e Meet The Media Guru.

Info:

mauamuseum.com

streetartfactory.eu/maua/

M.S.