Share Button

bolivia

Anna Maspero, che seguendo le orme del nonno che emigrò in Perù cento anni fa ha visitato tutta l’America del Sud e si è innamorata della Bolivia, ha scritto la sua seconda guida Bolivia per la casa editrice Polaris (la prima edizione della stessa autrice fu pubblicata nel 2004). Uscita a fine 2017, è completamente aggiornata nella grafica e nei contenuti e vuole offrire delle chiavi di lettura per catturare l’essenza profonda del Paese. La guida è raccontata in prima persona nello stile che caratterizza i baedeker Polaris, cercando di trasmettere emozioni e impressioni, grazie a consigli e informazioni utili con riferimenti aggiornati ai siti presenti in rete.

Nella prima parte Anna racconta la natura, la storia, la cultura e le tradizioni del Paese; nella seconda suggerisce itinerari per orientare il lettore nella complessa e varia geografia del Paese, percorsi che possono essere modificati, collegati fra loro e personalizzati.

La Bolivia, grande circa tre volte e mezzo l’Italia, è fra i primi dieci Paesi al mondo con maggior biodiversità, grazie a un’enorme varietà di ecosistemi: dalle distese giallo oro dell’altopiano al blu intenso del sacro lago Titicaca incorniciato dalle vette della Cordillera Real, al bianco accecante dei salares, alle centinaia di lagune nelle cui acque popolate da fenicotteri si riflettono le cime dei vulcani. Ma ambiente e clima mutano in un breve lasso di tempo: antichi sentieri preispanici collegano l’altopiano agli yungas, precipitando dalla cordigliera alla selva tropicale, alle savane e alle regioni inondate del Pantanal, tutti luoghi dove grandi parchi proteggono un’incredibile varietà di vita animale e vegetale.

Non solo: in Bolivia si trovano città coloniali come Sucre e Potosí con architetture barocche in stile mestizo, antiche Missioni Gesuitiche raccolte intorno alle loro chiese ancora vitali, siti archeologici di primaria importanza, da Tiwanaku alla misteriosa Samaipata, tutti luoghi dichiarati dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità.

La stessa La Paz è una metropoli unica nella sua incredibile topografia multilivello che scende dai 4.000 m dell’altopiano, adagiata sul fondo accidentato di una spettacolare fenditura dominata dalle cime innevate dell’Illimani. E poi la “Ruta del Che” che ripercorre i luoghi testimoni della fine di Ernesto Guevara, infinite possibilità di itinerari di trekking, tante feste e appuntamenti come il Carnaval de Oruro, anch’esso Patrimonio immateriale dell’Umanità. Soprattutto, la Bolivia ha conservato la sua forte identità culturale e un patrimonio di tradizioni indigene fra i più ricchi dell’America del Sud, ancora non trasformato in folclore a uso turistico.

Bolivia

Edizioni Polaris 

€ 25,00

Ricordiamo ai Soci Neos che esiste una convenzione con questa casa editrice, per scoprire quale basta cliccare su questo link: convenzioni-soci

A cura di Maddalena Stendardi