Share Button

portofino

Torna per la seconda volta, nello splendore di uno tra i borghi sul mare più raffinati della Riviera, il Portofino International Festival, sotto la direzione artistica del M° Franco Cerri.

Mercoledì 4 luglio alle 21 si ascolterà il concerto di apertura dell’Orchestra del Teatro del Giglio di Lucca diretta dal Maestro Gianluigi Dettori, che eseguirà il Concerto numero Due La Campanella di Nicolò Paganini. Nella seconda parte prevede l’Ouverture dalla Gazza Ladra di Gioacchino Rossini e la Sinfonia detta l’Italiana di Felix Mendelssohn. Solista d’eccezione sarà la violinista Masha Diatchenko.

Le altre date del festival sono il 19 luglio con la presentazione del libro Gulda in viaggio verso Praga con l’autore il Maestro Marco Guidarini, l’8 agosto, concerto dedicato principalmente al compositore genovese Nicolò Paganini eseguito da Enrico Bronzi al violoncello, Giulio Plotino violinista finalista del Premio Paganini e Matteo Mela alla chitarra. Il 20 agosto sarà in concerto Giovanni Scaglione con le Suite di Bach per violoncello solo numero I III VI.

Gran finale, il 5 settembre concerto con Dado Moroni al pianoforte e Max Jonata al sassofono in un viaggio da Duke Ellington a Stevie Wonder, anche in questo caso non mancherà un insolito Paganini a sorpresa.

Il concerto inaugurale e quello finale saranno organizzati nella piazzetta, palco naturale di eccellenza. Ma il Festival sarà dislocato anche nelle sedi del Teatro Giorgio Strehler, nella Galleria d’arte La Piazzetta, nel Duomo di San Martino e nella chiesa di San Giorgio.

Fil rouge di questa edizione e del Festival in generale, è la figura di Paganini, virtuoso per eccellenza ed eccentrico compositore che, grazie al proprio talento e allo charme luciferino, contribuì a creare il concetto di divismo ottocentesco.

Il Portofino International Festival, che gode del patrocinio dell’European Paganini Route, mira a diventare una delle realtà più mondane ed esclusive tra le rassegne musicali italiane e un’occasione per valorizzare i grandi talenti italiani e, in particolare, quelli della Liguria. Sintomatica è la scelta dei grandi artisti coinvolti, molti dei quali liguri, come ad esempio il Direttore Musicale del Festival il M° Marco Guidarini che vanta una carriera internazionale nei principali teatri del mondo. 

Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti.