Lo scrittore Bruno Morchio

Mercoledì 19 maggio, quarta puntata di Aperineos: “Italia in giallo”, incontri mensili dedicati alle città italiane protagoniste dei libri di scrittori di gialli e di noir. Che ha visto  come protagonista la Genova di Bruno Morchio, presente con il suo ultimo romanzo Le voci del silenzio, uscito lo scorso novembre da Garzanti.

Assolutamente d’attualità, non solo perché scritto durante il lockdown, ma perché tutta la vicenda si svolge in quel periodo, quando le strade erano deserte, si avvertivano “le voci del silenzio”, riaffioravano “gli spettri del passato”. Come quella strana telefonata arrivata all’investigatore Bacci Pagano, protagonista dei libri di Bruno Morchio, con cui inizia il romanzo.

L’assessore Laura Gaggero

Ospite di questa puntata di Aperineos Laura Gaggero, Assessore al Marketing Territoriale e Turismo del Comune di Genova, che ha dato il patrocinio all’evento, ripresa con alle spalle l’immagine suggestiva di Boccadasse, borgo nella città tra i più straordinari d’Italia. L’Assessore ha illustrato le linee guida del turismo genovese che è in forte ripresa e le nuove proposte turistiche create per soddisfare tutte le esigenze dei visitatori della Superba. Inoltre ha ribadito di come i gialli di Bruno Morchio siano un modo per attirare visitatori e di come si possa pensare a itinerari ad hoc sulle orme di Bacci Pagano.

Lo scrittore ha anticipato alcuni passaggi del suo nuovo romanzo dove Bacci Pagano, indaga nella Val Polcevera, quartiere di grande importanza nella trasformazione della città dopo la ricostruzione del nuovo ponte progettato da Renzo Piano. Molto interessanti le sue spiegazioni sulla scelta e l’ispirazione dei luoghi e dei personaggi che, pur rendendo perfettamente la genovesità non cadono mai nel luogo comune.