Con l’apertura di Casa Luzzati l’opera di Lele Luzzati ha ritrovato la migliore collocazione , nel pieno centro di Genova . La nuova struttura, che rappresenta il fulcro del patrimonio del maestro, nasce dalla ventennale esperienza del Museo Luzzati a Porta Siberia ed è promossa e sostenuta dal Comune di Genova come punto di riferimento per la valorizzazione delle collezioni della Lele Luzzati Foundation.

Casa Luzzati, nel cortile Maggiore di Palazzo Ducale, è uno spazio del tutto particolare, dedicato al potere della fantasia. Attraversata la sua porta, a ingresso libero, si penetra nel mondo incantato di Lele, in una dimensione che permette di colloquiare con la straordinaria ricchezza e varietà dei suoi disegni, costumi, colori.

La prima mostra tematica in programma: Sipari Incantati rappresenta un percorso interdisciplinare di bozzetti e istallazioni che si snoda attraverso i costumi teatrali della Fondazione Carratelli, attinenti a spettacoli storici di numerosi teatri. La stanza-studio di Luzzati permette poi di accostarsi alla dimensione personale del lavoro dell’artista, attraverso i suoi bozzetti e progetti ed è seguita da un’altra sala ricca di maquettes teatrali, figurine e altri bozzetti. Nella sala auditorium sono invece proiettati di continuo film di animazione come La gazza ladra, L’Italiana in Algeri e Il flauto magico, creati da Lele e da Giulio Gianini. Qui il carosello cromatico e le invenzioni sceniche sono ritmati dalle musiche di Rossini e di Mozart.

 

Casa Luzzati, Palazzo Ducale, Piazza Matteotti 9, Genova

giovedì e venerdì, ore 15-19

sabato e domenica, ore 10-19

Ingresso libero

Giovanni Panella

Giovanni Panella

Genovese, ha sempre amato il mare e le sue storie. Giornalista pubblicista, è specializzato nel campo della cultura marittima. Vicepresidente dell’ISTIAEN (Istituto Italiano di Archeologia e Etnologia Navale), della Féderation du Patrimoine Maritime Méditerranéen e consulente della Soprintendenza della Liguria per il patrimonio marittimo. Collabora a riviste italiane, tra cui Nautica, Lega Navale, Rivista Marittima, alla francese Chasse-Marée ed è stato plurivincitore di un premio Marincovich. Oltre a La vela latina edito da Hoepli, è autore di una collana di pubblicazioni dedicate alle imbarcazioni tradizionali. Ha poi contribuito a testi realizzati da Tormena, Allemandi e Gribaudo, sempre su temi legati al mare e alla navigazione. Si è impegnato nel restauro d’imbarcazioni tradizionali e nella realizzazione di “Creuza de Mä”, copia di una lancia da ammiraglio del 1797, che da 15 anni è utilizzata in un programma internazionale di formazione. Ha scelto di non apparire su Facebook ma diversi suoi testi si possono scaricare dal sito academia.edu.
Giovanni Panella

Latest posts by Giovanni Panella (see all)