terme

I benefici delle sue acque sono noti già dai primi dell’Ottocento. Personaggi illustri come il Re d’Inghilterra Edoardo II, Mozart, Paganini, Beethoven sono stati abituali ospiti della Boemia Occidentale. Tre sono le città di quel triangolo termale che offre arte, cultura e molte possibilità di sport, tra cui svariati campi da golf a 18 buche.

film

Karlovy Vary è forse la più conosciuta, perché sede di un Festival del Cinema che in luglio attira attori del palcoscenico internazionale. Qui sgorga un’acqua a una temperatura massima di 72°, ideale per chi ha problemi di diabete, metabolismo, digestione, oltre che disturbi articolari. Quasi tutte le dodici sorgenti si trovano all’interno dei colonnati in stile barocco. La gente passeggia lungo il fiume Tepla, su cui si affacciano i palazzi Belle Epoque, con in mano un particolare bricco in ceramica, per bere a ogni stazione. Allo Spa Hotel Termal, il centro più grande, i trattamenti sono molti, di cui alcuni esclusivi. Dalle immersioni in vasche colme di acque ricche di minerali alle inalazioni, dalle camere del sale alle cure dietetiche personalizzate. E tutto diretto da un’eccellente équipe medica.    

terme

Mariánské Lázně o Marienbad è il secondo punto del triangolo. A circa trenta chilometri da Karlovy Vary si può raggiungere anche in bicicletta, attraverso i numerosi sentieri ciclabili, molto ben indicati. Immersa nel verde e pullulante di parchi, la cittadina, oltre a essere un gioiello dell’architettura liberty, è considerata il più bel giardino d’Europa. Non a caso vi hanno soggiornato teste coronate e personaggi come Freud, Chopin, Goethe. Da non perdere il bagno termale nella stanza imperiale dell’Hotel Danubius. Le antiche maioliche che rivestono le pareti, le vetrate dipinte a mano e la vasca in ottone fanno ritornare agli antichi fasti dell’Impero Austro-Ungarico. L’acqua qui non supera mai i 30° e delle 160 sorgenti ce ne sono 50 fredde, ottime per chi ha problemi renali e respiratori.

film

Nel terzo angolo, ad appena una trentina di chilometri, c’è Františkovy Lázne (le terme di Francesco) descritta da Goethe come “Il paradiso in terra”. E’ la meta ideale per le donne con problemi di infertilità. Nel parco, perfettamente tenuto, la statua in bronzo di un bambino con un pesce in mano è diventato il simbolo della città. La tradizione dice che se si toccano i suoi piedini si ha buone probabilità di restare incinta. 

 

 

 

Nicoletta Fontana
Vive a Milano. Responsabile della Rubrica Viaggi nel mondo del Quotidiano di Sicilia. Fotografa. “Il viaggio è per me fonte d’ispirazione. Viaggio attraverso i continenti al fine di carpirne l’anima, la politica, le tendenze, l’arte e le religioni. Lo ” scrivere” e ” lo scatto fotografico” assumono per me il profondo significato di testimonianza del mio passaggio, allo scopo di custodirne la memoria e condividerla con chi mi segue”.
Nicoletta Fontana

Latest posts by Nicoletta Fontana (see all)

Nicoletta Fontana
Vive a Milano. Responsabile della Rubrica Viaggi nel mondo del Quotidiano di Sicilia. Fotografa. “Il viaggio è per me fonte d’ispirazione. Viaggio attraverso i continenti al fine di carpirne l’anima, la politica, le tendenze, l’arte e le religioni. Lo ” scrivere” e ” lo scatto fotografico” assumono per me il profondo significato di testimonianza del mio passaggio, allo scopo di custodirne la memoria e condividerla con chi mi segue”.
Vai alla barra degli strumenti