teatro della tosse
Pinocchio Circus

Questa estate saranno dodici i titoli che il Teatro della Tosse porterà in giro per l’Italia. Lo storico teatro genovese, fondato nel 1975, dove ha lavorato per moltissimi anni Emanuele Luzzati, genio indiscusso della scenografia del Bel Paese.
Come da tradizione il Teatro della Tosse porta anche quest’anno i suoi spettacoli in borghi, piazze, ville, castelli e altri luoghi affascinanti non solo in Liguria ma anche in giro per l’Italia.
 
Questo suggestivo viaggio parte da Genova con la seconda edizione de La Tosse d’estate raddoppia, e inizia a Voltri nella splendida cornice di Villa Duchessa di Galliera, costruita dalla potente famiglia dei Brignole-Sale nel XVIII secolo, con Pinocchio Circus (dal 4 al 13 luglio – domenica e lunedì riposo). Uno spettacolo itinerante a stazioni nel cuore della dimora storica, una rilettura originale del classico di Collodi. Tra atmosfere magiche, musica dal vivo e grande teatro i personaggi, trasformati in artisti circensi alle dipendenze di un direttore sconclusionato, escono dalle pagine del libro per raccontare al pubblico la propria storia. Un itinerario in cui, passeggiando tra boschi rigogliosi, grotte e cascate del parco storico capiterà di incontrare il famoso burattino nasone, Mangiafoco, la Bambina dai capelli turchini, il Grillo Parlante, il Domatore del Circo, il Gatto e la Volpe ma anche l’Omino di Burro, la Colomba, Rosaura e Lucignolo.
 
teatro della tosse
Astolfo – © Donato Aquaro
Continua la programmazione con due spettacoli a data unica, sempre presso il Teatro di Villa Duchessa di Galliera. Rosaspina (7 luglio): una versione dolce e visionaria della Bella Addormentata, dedicata a grandi e piccoli, insieme. Per parlare con la profondità e la leggerezza della fiaba, per ridere di piccole cose e dar voce a grandi domande, per sorprendere e lasciarsi cadere, per dire la rabbia, la paura e tutto l’amore; per farsi minimi e poi esagerare, divertirsi e alla fine mettere ordine, quello esatto del cuore.
 
E Astolfo sulla luna (14 luglio): la fantastica storia dell’Orlando Furioso raccontata attraverso gli occhi di un istrionico Astolfo – il paladino Astolfo nel romanzo di Ludovico Ariosto è il personaggio cui sono affidate le avventure più incredibili e prodigiose, fra maghe, mostri e luoghi incantati – che come un trovatore medievale darà voce e corpo a decine di personaggi, accompagna gli spettatori grandi e piccini in un viaggio ricco di magia e incontri strabilianti.
 
Prima dello spettacolo del 6 luglio si effettua, alle 19, la visita guidata alla villa e al suo parco storico su prenotazione (parcovilladuchessadigalliera.blogspot.com).
 
Le altre tappe del tour del Teatro della Tosse sono a Castiglione delle Stiviere (Mantova), Finale Ligure, Venezia, Cuneo, Noli e Apricale.
 
Tutte le date e le info su teatrodellatosse.it
 
Pietro Tarallo

Pietro Tarallo

Pietro Tarallo vive e lavora a Pieve Ligure, paesino sul mare vicino a Genova. Prima pubblicitario, poi insegnante, infine giornalista e viaggiatore, ha collaborato con numerose riviste, settimanali e quotidiani nazionali. 
Si è aggiudicato alcuni premi nazionali e internazionali, tra cui: Un libro per il Turismo, 1991; PATA, 1993; Pluma de Plata de Mexico, 1994; Premio per migliore Guida Turistica e Premio Adutei, 1995; XVIII Premio Letterario Castiglioncello-Costa degli Etruschi, 1995; Premio per il miglior articolo della stampa estera su Singapore, 1996; Premio eco-turismo Giandomenico Ducali, 2005; Premio Camogli, 2008; Menzione speciale del Premio Chatwin come autore di guide e Premio Il Gambero Rampante-Santa Margherita, 2009. 
Organizza ogni anno Il Salotto del Viaggiatore, presso Bagnara Gallery, via Roma 8, secondo piano, Genova, tel. 010.5957565, www.gigliobagnara.it, dove parla dei suoi viaggi.
Pietro Tarallo

Latest posts by Pietro Tarallo (see all)

Pietro Tarallo
Pietro Tarallo vive e lavora a Pieve Ligure, paesino sul mare vicino a Genova. Prima pubblicitario, poi insegnante, infine giornalista e viaggiatore, ha collaborato con numerose riviste, settimanali e quotidiani nazionali. 
Si è aggiudicato alcuni premi nazionali e internazionali, tra cui: Un libro per il Turismo, 1991; PATA, 1993; Pluma de Plata de Mexico, 1994; Premio per migliore Guida Turistica e Premio Adutei, 1995; XVIII Premio Letterario Castiglioncello-Costa degli Etruschi, 1995; Premio per il miglior articolo della stampa estera su Singapore, 1996; Premio eco-turismo Giandomenico Ducali, 2005; Premio Camogli, 2008; Menzione speciale del Premio Chatwin come autore di guide e Premio Il Gambero Rampante-Santa Margherita, 2009. 
Organizza ogni anno Il Salotto del Viaggiatore, presso Bagnara Gallery, via Roma 8, secondo piano, Genova, tel. 010.5957565, www.gigliobagnara.it, dove parla dei suoi viaggi.
Vai alla barra degli strumenti