isabella radaelli

Isabella Radaelli, consigliera del Direttivo Neos nel quale ha il ruolo di organizzatrice di viaggi stampa per gli associati, ha pubblicato lo scorso mese il libro Tutti i segreti del tortello cremasco – Non c’è la zucca (ne abbiamo scritto qui: Svelati i misteri del Tortello di Crema). In questo periodo è impegnata nella sua promozione, ma abbiamo avuto la possibilità di farle le nostre tre domande per conoscerla meglio.

Isabella, che cosa ti ha spinto a diventare giornalista?

Ho cominciato a scrivere da bambina: fiabe, poesie e poi racconti. Attività che ho proseguito “da grande” iniziando a collaborare per un giornale locale. La mia prima passione sono stati i viaggi, leggevo tutto quanto potevo sui luoghi che volevo visitare. Poi è arrivato l’interesse per il cibo ed il vino. Ritengo che un viaggio passi anche attraverso questi due aspetti, estremamente importanti per comprendere lo spirito e l’anima di un Paese. In seguito queste tre passioni si sono trasformate in un lavoro. Sono specializzata in enogastronomia, viaggi e benessere (hotels con Spa). Tra le mie competenze c’è la recensione di hotels e ristoranti.

Come prepari i tuoi articoli?

Mi piace scrivere di mete, hotel e ristoranti poco conosciuti e cerco di proporre sempre qualcosa di nuovo, delle curiosità da scoprire, oltre a suggerimenti particolari su come trascorrere una vacanza. Per quanto riguarda i viaggi, una delle mie regole è partire con gli alberghi già prenotati e   preparare sempre un itinerario di ciò che m’interessa visitare, ma amo i fuori programma soprattutto quando rivelano delle piacevoli sorprese.

Spesso la mia decisione di visitare un Paese è nata in modo inusuale: dall’ascolto di una canzone o dal desiderio di soggiornare in un hotel storico. Anche quando non c’era ancora internet, ho sempre organizzato e prenotato personalmente i miei viaggi, avvalendomi del fax, unico mezzo per comunicare in modo più veloce in quel periodo.

A chi pensi quando scrivi, qual è il tuo pubblico?

Il mio target è prevalentemente medio – alto. Ma mi rivolgo un po’ a tutti, perché ormai con le numerose offerte di voli e anche con quelle di molti hotel è possibile, anche per coloro che hanno un budget limitato, poter visitare Paesi lontani o soggiornare in strutture a 5 stelle.

Anche se sono abituata a viaggiare, quando parto mi entusiasmo come se fosse la prima volta, e lo trasmetto così tanto a chi mi legge che, spesso, non solo amici e conoscenti, ma anche persone che non conosco, mi chiedono consiglio quando devono organizzare un viaggio, e per me questa è una grande gratificazione.

 Grazie Isabella, per saperne di più: isabella-radaelli

 

Redazione Neos

Redazione Neos

Redazione Neos

Latest posts by Redazione Neos (see all)

Vai alla barra degli strumenti