green

Moto, bicicletta, monopattino… elettrici naturalmente! Il nuovo modo “green” di viaggiare ha enormi potenzialità e ci consente di visitare i centri storici, dal Duomo di Firenze a piazza di Spagna a Roma, fin dentro i cortili di Brera o i caruggi di Genova, entrando nel cuore più intimo delle città, senza preoccuparci delle aree ZTL.

Lo impariamo da due influencer con la treccia, Lorena Bega e Valentina Bruno, che alla guida delle loro moto hanno da poco concluso il Girls Energica Tour. E ben venga se questo è il messaggio che conducono in sella alle loro potenti Eva (EsseEsse9+ e Ribelle, 80 e 107 Kw) prodotte dalla compagnia Energica Motor (made in Italy e prima casa costruttrice al mondo di moto elettriche a elevate prestazioni).

Oltre  mille chilometri a emissione zero partendo da Vinci fino a Ostuni, in Puglia. Quattro giorni green per raggiungere la città natale di Valentina, molto attiva nella promozione turistica della sua regione, per la quale è anche consulente nel settore che più l’appassiona: il moto turismo. “Uno stile di vita”, precisa la milanese Lorena, divenuta famosa sul web per il suo incipit, ribelle e saggio allo stesso tempo: “Non correre più forte di quanto il tuo angelo custode possa andare”. E molto amata per il coinvolgimento in attività no profit legate alla disabilità motoria.

green

In tempi di Covid, ad esempio, la si poteva incontrare in monopattino sui Navigli a portare aiuto. Sì, perché anche questa è una sua passione, tanto da aver creato su Instagram il gruppo “Le ruote di Milano”. Una mobilità ecosostenibile, ma non necessariamente faticosa e tantomeno lenta, che apre orizzonti di viaggio inaspettati e ci conduce in giro per l’Europa: sulle strade incontaminate della Foresta Nera, come al “Bosco verticale” di Porta Nuova.

Tanto per dare due dati: su un percorso di 1000 km, emissioni complessive di CO2 inferiori ai 20 kg, contro i 193 kg di anidride carbonica liberata da un’auto a benzina di media cilindrata, e ai 336 kg di due moto di equivalente potenza (cilindrata 800 -1.000 cc). Autonomia di 400 km in città e 230 km per un uso combinato. Non a caso il progetto è patrocinato da Legambiente e Save the Planet.

Castelli Gattinara Giulia
Appassionata di montagna e di deserto, ha girato il mondo col marito Mario Verin (noto alpinista e fotografo) realizzando reportage avventurosi per le riviste Alp e Airone. Col tempo ha collaborato con numerose testate: Geo, Meridiani, Il Venerdi di Repubblica, Specchio della Stampa, D Donna, Tuttoturismo, In Viaggio, Ligabue Magazine e riviste straniere (Grands Reportages). Ha seguito la missione archeologica italiana nel deserto libico pubblicando articoli e libri. La sua storia professionale è cominciata con il Giornale dell'Arte (Allemandi). Oggi collabora con il Touring Club (Guide Verdi e progetto Autostrade "Sei in un paese meraviglioso scoprilo con noi). Ha pubblicato vari libri, gli ultimi: Selvaggio Blu sul famoso trekking in Sardegna (Spanu 2013) e la guida 111 Luoghi di Milano che devi proprio scoprire" (Emons 2015). Tiene conferenze e videoproiezioni sui suoi viaggi.
Castelli Gattinara Giulia

Latest posts by Castelli Gattinara Giulia (see all)

Castelli Gattinara Giulia

Appassionata di montagna e di deserto, ha girato il mondo col marito Mario Verin (noto alpinista e fotografo) realizzando reportage avventurosi per le riviste Alp e Airone. Col tempo ha collaborato con numerose testate: Geo, Meridiani, Il Venerdi di Repubblica, Specchio della Stampa, D Donna, Tuttoturismo, In Viaggio, Ligabue Magazine e riviste straniere (Grands Reportages). Ha seguito la missione archeologica italiana nel deserto libico pubblicando articoli e libri. La sua storia professionale è cominciata con il Giornale dell’Arte (Allemandi). Oggi collabora con il Touring Club (Guide Verdi e progetto Autostrade “Sei in un paese meraviglioso scoprilo con noi). Ha pubblicato vari libri, gli ultimi: Selvaggio Blu sul famoso trekking in Sardegna (Spanu 2013) e la guida 111 Luoghi di Milano che devi proprio scoprire” (Emons 2015). Tiene conferenze e videoproiezioni sui suoi viaggi.

Vai alla barra degli strumenti