leggere

Leggere è viaggiare. Anche solo con la mente. Visto che il Covid-19 continua a imperversare per cui è sempre più difficile riprendere la valigia o lo zaino e ricominciare a viaggiare in Italia e nel resto del mondo.

Proprio per questo iniziamo questa rubrica per segnalare ai nostri lettori i libri che ci portano fuori di casa nostra e che ci fanno viaggiare. Invitiamo sia i nostri soci sia tutti voi a indicarci i libri che pubblicate e/o quelli che state leggendo e che vi sono piaciuti. Ovviamente quelli che riguardano il mondo dei viaggi.

Giacomo Puccini genio e sregolatezza

leggere

Caporedattore centrale della rivista Touring, Isabella Brega da anni è una firma affermata del mondo dei viaggi grazie ai suoi numerosi reportage e libri, con questo suo libro La verità di Elvira, Puccini e l’amore egoista, ci propone un viaggio inedito nelle armonie del geniale compositore lucchese. Protagonista, oltre al Maestro, è anche e soprattutto la moglie Elvira con la loro complessa relazione sentimentale. Una ricerca d’amore compulsiva, egoista, egocentrica, quella di Puccini che traspare dal carteggio che Isabella Brega ci propone dopo un profondo e lungo percorso intrapreso attraverso le 1500 lettere pubbliche che Puccini scrisse alla moglie.

Molto interessante è anche l’ultima intervista a Simonetta Puccini, nipote ed erede del Maestro, prima della morte avvenuta il 16 dicembre del 2017, che arricchisce l’opera di una testimonianza molto rivelatrice della complessa e variegata personalità del compositore lucchese. Un misto di forza, generosità, allegria, fragilità che ci fa conoscere un Puccini allegro, gaudente, musicista sensibile, donnaiolo incallito, gaudente smodato. Vizi e virtù di un genio musicale assoluto ancora oggi tanto amato e apprezzato.

Isabella Brega

La verità di Elvira

Puccini e l’amore egoista

232 pag.

15 euro

Albeggi Editore

Camminare fa bene

leggere

Ormai pare una frase banale e scontata. Eppure sempre di più si cammina da soli o in gruppo (piccolo) per scoprire posti nuovi e magari anche se stessi. Riccardo Carnovalini cammina e racconta quello che vede con fotografie e parole da oltre 30 anni. Ha attraversato l’Italia e l’Europa a piedi in lungo e in largo. È presidente dell’Associazione CamminAmare e, dalla nascita negli anni Ottanta, dell’Associazione Sentiero Italia.

“Fin dall’inizio, negli anni ’70, la fotografia mi ha aiutato a rallentare, a osservare e a riflettere, diventando medicina e meditazione. Senza paure, libero da pregiudizi e aspettative, ho camminato e fotografato il retrobottega d’Europa, le periferie, evitando aree turistiche e capitali, preferendo le piccole cose e i luoghi dove, apparentemente, non c’era niente da vedere. Per una rivoluzione completa della terra ho vissuto lo straordinario di tutti i giorni, cercando bellezza”, spiega Carnovalini. “365 volte Europa” è il suo ultimo libro. Insieme a Anna Rastello ha attraversato periferie misteriose, capaci di restituire una dimensione più autentica delle terre e del popolo europeo. Un retrobottega che è, o può essere, il laboratorio in cui le diffidenze si smorzano e le diversità si fondono per far crescere un’Unione Europea bambina e farla diventare la donna di Pace auspicata dai Padri fondatori.

Riccardo Carnovalini

365 volte Europa

224 pag. e 319 fotografie

20 euro

Edizioni Magister

Iran paese enigmatico

leggere

Farian Sabahi, nata in Italia da papà persiano e mamma piemontese, scrittrice, accademica e giornalista, è specializzata sul Medio Oriente e in particolare su Iran e Yemen, con un’attenzione particolare alla geopolitica e alle questioni di genere.

In questo suo ultimo libro Storia dell’Iran 1820-2020 ci guida alla scoperta degli ultimi 130 anni di storia dell’antica Persia: da uno stato senza esercito né sistema amministrativo – come era sotto la dinastia dei Cagiari, al potere sino al 1921 – all’annuncio del lancio in orbita da parte dei pasdaran del primo satellite militare fabbricato nei confini nazionali, nell’aprile 2020; dal commercio dei tappeti a quello del petrolio; dall’occupazione anglo-russa durante la Seconda guerra mondiale al precario equilibrio di alleanze durante la guerra fredda; dalla guerra con l’Iraq di Saddam Hussein a quella con l’ISIS, fino alla difficile gestione della pandemia di Covid-19 sotto embargo.

È un’opera a 360 gradi, che attraversa l’economia e la religione, l’evoluzione della società e della cultura, la questione femminile e i diritti civili, le radici e gli sviluppi. Il tentativo di raccontare un paese difficile, contraddittorio e sfuggente: culla del Medio Oriente ma da sempre in dialogo e in conflitto con l’Occidente, cuore dell’islamismo sciita, accerchiato da territori sunniti, costretto a un continuo ribaltamento di alleati e nemici. Luogo misterioso e affascinante, che da oltre un secolo continua con ostinazione a resistere e a esistere, con tutte le sue contraddizioni. Come un’isola nel deserto.

Farian Sabahi

Storia dell’Iran

1890-2020

520 pag.

35 euro

Il Saggiatore

 

 

 

 

Redazione Neos

Redazione Neos

Redazione Neos

Latest posts by Redazione Neos (see all)

Vai alla barra degli strumenti