malta

Ester Tamasi, nome noto al mercato italiano poiché fa parte dello staff MTA da oltre dieci anni, è il nuovo Direttore di Malta Tourism Authority in Italia. Una carriera tutta dedicata al settore turistico. Dal 2017 ha coordinato il lancio del brand Conventions Malta in Italia, di cui è diventata la referente principale per conto di MTA per il segmento MICE, raggiungendo eccellenti risultati in ambito di posizionamento e sviluppo del prodotto.

Così Ester Tamasi ha commentato il suo nuovo incarico: “Sono entusiasta dell’opportunità che mi è stata concessa perché questo rappresenta una conferma del lavoro svolto in questi anni insieme al resto del team. Lo spirito con cui mi appresto a svolgere il mio nuovo compito è caratterizzato da una fortissima motivazione, da dedizione e disponibilità. Continuerò ad adottare un metodo che prediligerà creatività e proposte innovative ed esperienziali. Malta è una destinazione in piena trasformazione, che è considerata uno degli hub più vivaci in Europa in ambito culturale e sul versante delle vacanze attive oltre ad essere riconosciuta come meta di grande tendenza. Stiamo ponendo particolare attenzione a tutto ciò che è dedicato a lusso e benessere, ma anche alle strategie di sostenibilità. Per questo sono a dir poco emozionata all’idea di poter far parte ancora più attivamente di questo grande progetto che Malta Tourism Authority sta portando avanti per promuovere le isole maltesi e tutto quello che hanno da offrire. Da parte mia, mi dedicherò a questo nuovo ruolo con il massimo impegno per consolidare la posizione che Malta ha raggiunto sul mercato italiano, grazie alle strategie dell’ente ma anche alle fondamentali collaborazioni con i tutti i nostri partner”.

Un po’ di storia. Nel 2008 Tourism Authority decide di rilanciare la promozione turistica dell’Arcipelago in Italia, riaprendo un ufficio di rappresentanza a Roma. I flussi turistici dall’Italia hanno continuato a crescere e, nella decade successiva, sono quasi triplicatichiudendo il 2018 con quasi 391.000 Italiani in visita sulle isole. Una tendenza, che ha consolidato l’Italia al secondo posto tra i mercati di riferimento di Malta, facilitando la continua crescita degli investimenti di MTA sul mercato italiano.

Inoltre la nomina di Valletta Capitale Europea della Cultura 2018 ha ulteriormente contribuito all’affermazione della fama della destinazione. Infine sono aumentati i collegamenti aerei internazionali (attualmente sono 15 voli diretti solo dall’Italia) trasformando, quella che era considerata una piccola isola del Mediterraneo, in un hub di rilevanza strategica anche come ponte aereo tra l’Europa ed il resto del mondo.

Info www.visitimalta.com

 

Redazione Neos

Redazione Neos

Redazione Neos

Latest posts by Redazione Neos (see all)