foto Alessandro Zunino

Con la ripresa della Bit, dopo lo slittamento di un anno e due mesi, anche la Neos ha ripreso la pubblicazione dell’annuario cartaceo. E ha scelto la Borsa del Turismo per presentarlo .

Curato dal socio e tesoriere Mimmo Torrese è riveduto nella grafica. Soprattutto nella copertina, dove sul fondo bianco risalta la scritta Neos in quattro dei colori che si ritrovano all’interno, per segnalare i vari settori. Una scelta estetica, ma anche un modo per rendere più facile la consultazione.

La presentazione dell’annuario è stata un’occasione d’incontro . Il presidente Pietro Tarallo ha spiegato come questa forzata pausa sia stata fruttuosa per affrontare tematiche di un turismo più attuale, rispettoso dell’ambiente e attento alle culture dei territori. Ha ricordato le mostre realizzate e gli eventi organizzati in streaming.

Luigi Alfieri (a sin.) con Pietro Tarallo e Luisa Espanet – foto Daniele Pellegrini

Sono intervenuti vari soci. Luigi Alfieri, past president, appena tornato da Leopoli, ha raccontato la sua esperienza con una onlus per il sostegno ai profughi. A questo proposito è stata annunciata l’Asta che la Neos terrà per il 19 maggio alla Cascina Cuccagna di Milano, i cui introiti saranno destinati all’Ucraina.

Fabrizio Lava – foto Daniele Pellegrini

Il fotografo Alessandro Zunino, new entry, ha parlato della sua mostra a Genova sul Laos e le dighe costruite dai cinesi. Giorgio Rinaldi ha illustrato la rivista on line Il Faro di cui è direttore. Fabrizio Lava, organizzatore del festival di Biella a cui la Neos ha partecipato con mostre, workshop, interviste per due edizioni, ha annunciato le prossime iniziative. Rocky Malatesta ha esposto il progetto della rete dei parchi pugliesi, a cui è stata dedicata una conferenza molto seguita nel giorno di apertura della Bit.

Alessandro Zunino (a sin.) con Pietro Tarallo e Luisa Espanet. foto Daniele Pellegrini
Rocky Malatesta . foto Daniele Pellegrini

L’incontro si è concluso con la presentazione degli otto nuovi soci, non presenti al momento, con i quali la Neos arriva a 65.

Giorgio Rinaldi (a sin.) con Pietro Tarallo. Foto daniele Pellegrini
Redazione NEOS

Latest posts by Redazione NEOS (see all)