E’ appena uscito il libro Le donne della dichiarazione universale dei diritti umani (Manni Editori). L’autrice, la nostra socia Enrica Simonetti,  racconta le vite delle uniche otto donne tra i rappresentanti di 48 paesi, che nel 1948 collaborarono alla stesura del documento sui diritti della persona, adottato dall’Assemblea generale dell’Onu e alla base di molte delle conquiste civili del Novecento. 

Donne sconosciute ai più, tranne Eleanor Roosevelt vedova del presidente degli Usa, tutte di alto livello culturale, ma diverse tra loro, per estrazione sociale, luoghi dove vivevano, ben inquadrati da Simonetti,  e molto altro. Ognuna di loro, con la sua specifica conoscenza, in quella dichiarazione diede il suo prezioso contributo sulle  tematiche femminili.

<L’idea del libro, spiega l’autrice,  è stata  di Gabriella Caruso, medico e moglie di Vincenzo Sassanelli, governatore del Rotary della Puglia,  che ogni anno organizza un evento di beneficienza. Quest’anno ha voluto fare qualcosa dedicato alle donne. Il libro verrà regalato nelle scuole>.

Dietro al testo un grande lavoro di ricerca e di consultazione in biblioteca, svolto soprattutto in quella internazionale di Roma.  Ne sono nati interessanti e variegati ritratti di donne con vite avventurose, anche rocambolesche, come quella della francese Marie-Hélène Lefaucheux che salvò il marito dalla deportazione, inseguendo un treno in bicicletta. O con particolari convinzioni, come l’indiana Lakshmi Menon  che credeva nella proprietà unificatrice e aggregante della cucina e in una lezione universitaria cucinò un pollo. O con un approccio ironico pur nell’instancabile attivismo, come la danese Bodil Begtrup che,  invitata  a esprimere un giudizio sui progressi femminili del suo secolo, rispose <Ci vediamo tra mille anni>. 

Tra l’altro alcune di queste donne straordinarie non ebbero la soddisfazione di vedere accolta la Dichiarazione, perché il governo del loro Paese si rifiutò di firmarla.  Nel libro è riportata integralmente la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani con i trenta articoli “con la forte impronta data da queste donne eccezionali”. Diritti che “ancora oggi non sono scontati in molte parti del pianeta” come si legge nel risvolto di copertina.

Redazione NEOS

Latest posts by Redazione NEOS (see all)