parma

Una capitale “sospesa”: è lo strano destino di Parma, che dall’11 gennaio ha aperto, per poco, le tante iniziative legate al titolo di Capitale italiana della Cultura 2020.

Un avvio tempestato dall’emergenza coronavirus che in poche settimane ha “desertificato” mostre e piazze, fino alla chiusura totale, come nel resto delle città d’Italia. Che fare? <Tentiamo l’impossibile>, riferisce il comitato Parma 2020, sperando che – a caos concluso – torni il sereno. L’assessore alla Cultura Michele Guerra ha chiesto al ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo di prorogare il titolo di Capitale italiana della cultura a tutto il 2021. Una proposta sostenuta anche dal presidente della Regione, Stefano Bonaccini e condivisa anche da diverse altre città come Piacenza. Ora la parola passa al ministro Dario Franceschini.

La situazione non è facile, anche perché nell’anno successivo ci sono le nuove candidature, pronte a giocarsi il tutto per tutto. E i dossier Capitale Italia della Cultura 2021 sono tutti completi, una gara tra le varie città del Nord e del Sud, 44 in tutto. Il termine di consegna è slittato ma la macchina organizzativa è partita. Ora si vedrà cosa deciderà il Ministero.

 

 

Enrica Simonetti

Enrica Simonetti

Per 4 anni ha lavorato nell’emittente Antenna Sud e ha pubblicato articoli su National Geographic Italia, Il Gommone, Traveller e Lettera Internazionale. Ha viaggiato molto in Italia, in Europa, negli States e in NordAfrica. Appassionata di storia del mare, ha compiuto uno studio- reportage sui fari italiani, dal quale sono nati tre libri, pubblicati da Laterza. Con un gruppo di scrittori del mare anima la “Vedetta sul Mediterraneo”, una vecchia torre a Giovinazzo (Bari) inaugurata da Pedrag Matvejevic, in cui si tengono incontri sul mare e mostre fotografiche. Lingue: inglese, francese, spagnolo.
Enrica Simonetti

Latest posts by Enrica Simonetti (see all)

Enrica Simonetti
Per 4 anni ha lavorato nell’emittente Antenna Sud e ha pubblicato articoli su National Geographic Italia, Il Gommone, Traveller e Lettera Internazionale. Ha viaggiato molto in Italia, in Europa, negli States e in NordAfrica. Appassionata di storia del mare, ha compiuto uno studio- reportage sui fari italiani, dal quale sono nati tre libri, pubblicati da Laterza. Con un gruppo di scrittori del mare anima la “Vedetta sul Mediterraneo”, una vecchia torre a Giovinazzo (Bari) inaugurata da Pedrag Matvejevic, in cui si tengono incontri sul mare e mostre fotografiche. Lingue: inglese, francese, spagnolo.
Vai alla barra degli strumenti