film

“Prima di lei solo Elton John era atterrato in elicottero” dicono in L’ultima vacanza di Wayne Wang (2006), remake del film inglese con Alec Guinness (1950), quando Queen Latifah scende davanti al Grand Hotel Pupp di Karlovy Vary. L’attrice interpreta una commessa della Lousiana che, spinta dalla diagnosi (si rivelerà poi errata) di un male incurabile, decide di investire tutti i suoi risparmi in un’ultima vacanza nel lussuoso albergo dei vip, nella perla del triangolo termale boemo dove “le acque hanno poteri curativi e fanno vivere cent’anni”. E la trionfalistica scena finale del film, che si svolge sul cornicione dell’hotel, dà una visione straordinaria di Karlovy Vary innevata.

film

Passeggiando tra le architetture fin de siècle della città, completamente ricostruita dopo l’alluvione del 1890, è difficile durante l’anno incontrare under 65. Chi viene qui vuole curare disturbi e malattie con le acque calde e fredde delle fonti termali. Ma in luglio con il Festival Internazionale del Cinema (www.kviff.com) la città cambia faccia, ringiovanisce di colpo e si anima. Creato nel 1946 come secondo Festival Internazionale del Cinema in Europa, è stato per un anno a Marianske Lazne (la Marienbad del film di Resnais, per restare in tema) altro punto del triangolo, e poi sempre a Karlovy Vary. Considerato il più prestigioso festival cinematografico dell’Europa centrale ogni anno presenta circa 200 pellicole da tutto il mondo, molte delle quali prime internazionali, premia la migliore con il Globo di Cristallo, e nella sezione “East of the West” propone film dell’Est dell’Europa, dei Balcani, della Turchia e dei Paesi dell’ex Unione Sovietica. Frequentata nell’epoca d’oro a cavallo tra il XIX e il XX secolo da re, imperatori, statisti, letterati, compositori, artisti, oggi, durante il Festival, Karlovy Vary, a soli 150 km da Praga, diventa il luogo deputato di cinefili e star, che alloggiano al Grand Hotel Pupp. Qui è stata girata la scena del leggendario torneo di poker (nella finzione cinematografica l’albergo si chiamava Hotel Splendide ed era a Montenegro) di Casinò Royale, il primo della serie dei 007 con Daniel Craig. 

film

Altro importante cuore del Festival lo Spa Hotel Thermal, che accoglie i principali eventi, le proiezioni e le premiazioni. E la prima decade di luglio (le date per il 2017 sono 30 giugno-8 luglio) quando attori, registi, produttori, critici e il pubblico internazionale rendono frizzante l’atmosfera della città, è il momento giusto per visitarla. Pazienza se i prezzi salgono. Sono comunque vantaggiosi e permettono di frequentare un grand hotel da film.

Francesca Piana

Francesca Piana

Viaggiatrice per professione e per passione, specializzata in reportage di viaggio con sguardo a 360 sul territorio e particolare attenzione per l’arte, l’architettura, l’archeologia, l’antropologia, i percorsi creativi per i bambini e i paesi di cui parla la lingua (inglese, francese, spagnolo, tedesco e comprensione portoghese). Ha lavorato due anni in Messico e scritto libri di viaggio e guide turistiche per le principali case editrici del settore. Collabora con Style Piccoli, Intimità, Ecoturismonline.net, Fratturascomposta.it, saltuariamente con Style e Io Donna web e Neos In Flight Magazine. Il suo blog di approfondimento culturale riguarda viaggi e arte blogfrancescapiana.it
Francesca Piana
Viaggiatrice per professione e per passione, specializzata in reportage di viaggio con sguardo a 360 sul territorio e particolare attenzione per l’arte, l’architettura, l’archeologia, l’antropologia, i percorsi creativi per i bambini e i paesi di cui parla la lingua (inglese, francese, spagnolo, tedesco e comprensione portoghese). Ha lavorato due anni in Messico e scritto libri di viaggio e guide turistiche per le principali case editrici del settore. Collabora con Style Piccoli, Intimità, Ecoturismonline.net, Fratturascomposta.it, saltuariamente con Style e Io Donna web e Neos In Flight Magazine. Il suo blog di approfondimento culturale riguarda viaggi e arte blogfrancescapiana.it
Vai alla barra degli strumenti