slovenia

Vaste foreste, parchi protetti, abbondanti risorse idriche, acqua potabile di ottima qualità, norme severe che tutelano l’ambiente, turismo ecosostenibile, messa al bando di pesticidi e sostanze inquinanti e incentivazione delle energie rinnovabili fanno della Slovenia uno dei paesi più green del mondo. Infatti il Good Country Index la colloca al quarto posto su 154 paesi in termini di contributo positivo al Pianeta e al clima.

Ecco alcune proposte per una vacanza tutta natura. A Lubiana, l’affascinante capitale della Slovenia, proprio a pochi passi dal celebre Triplo Ponte si può dormire all’Hostel Celica Art (Metelkova Ulica 8, tel. +386 1 230 97 00, www.hostelcelica.com/en). Ricavato in un edificio, utilizzato come prigione militare per più di un secolo, è oggi un ostello moderno, ecosostenibile, dove gli ospiti possono provare il brivido di dormire dietro le sbarre. Opere d’arte contemporanea e arredi designer ovunque. Ma soprattutto risparmio energetico, raccolta differenziata e alimenti a km zero.

slovenia

Il Lago Bled, dalle acque smeraldo, incastonato nelle foreste del nord-ovest della Slovenia, perla delle Alpi Giulie, non lontano dal confine italiano, famoso per le sue terme è il posto giusto per gli amanti della natura del wellness. Ospitalità doc e di charme a Vila Mila, che utilizza energia da fonti rinnovabili e acqua piovana per annaffiare i giardini, segue la strategia Zero Waste e prevede un trasporto via terra ecologico: con la loro auto elettrica vanno a prendere gli ospiti a Lubiana o in una qualsiasi delle stazioni ferroviarie vicine a Bled.

La lista di tutte le strutture certificate con uno dei marchi ambientali EU Ecolabel, Green Globe, Travelife, EMAS, Green Key e Bio Hotels e che hanno ricevuto il marchio di qualità per il turismo sostenibile Slovenia Green Accommodation è consultabile su www.slovenia.info.

 

 

Pietro Tarallo

Pietro Tarallo

Pietro Tarallo vive e lavora a Pieve Ligure, paesino sul mare vicino a Genova. Prima pubblicitario, poi insegnante, infine giornalista e viaggiatore, ha collaborato con numerose riviste, settimanali e quotidiani nazionali. 
Si è aggiudicato alcuni premi nazionali e internazionali, tra cui: Un libro per il Turismo, 1991; PATA, 1993; Pluma de Plata de Mexico, 1994; Premio per migliore Guida Turistica e Premio Adutei, 1995; XVIII Premio Letterario Castiglioncello-Costa degli Etruschi, 1995; Premio per il miglior articolo della stampa estera su Singapore, 1996; Premio eco-turismo Giandomenico Ducali, 2005; Premio Camogli, 2008; Menzione speciale del Premio Chatwin come autore di guide e Premio Il Gambero Rampante-Santa Margherita, 2009. 
Organizza ogni anno Il Salotto del Viaggiatore, presso Bagnara Gallery, via Roma 8, secondo piano, Genova, tel. 010.5957565, www.gigliobagnara.it, dove parla dei suoi viaggi.
Pietro Tarallo

Latest posts by Pietro Tarallo (see all)

Pietro Tarallo

Pietro Tarallo vive e lavora a Pieve Ligure, paesino sul mare vicino a Genova. Prima pubblicitario, poi insegnante, infine giornalista e viaggiatore, ha collaborato con numerose riviste, settimanali e quotidiani nazionali. 
Si è aggiudicato alcuni premi nazionali e internazionali, tra cui: Un libro per il Turismo, 1991; PATA, 1993; Pluma de Plata de Mexico, 1994; Premio per migliore Guida Turistica e Premio Adutei, 1995; XVIII Premio Letterario Castiglioncello-Costa degli Etruschi, 1995; Premio per il miglior articolo della stampa estera su Singapore, 1996; Premio eco-turismo Giandomenico Ducali, 2005; Premio Camogli, 2008; Menzione speciale del Premio Chatwin come autore di guide e Premio Il Gambero Rampante-Santa Margherita, 2009. 
Organizza ogni anno Il Salotto del Viaggiatore, presso Bagnara Gallery, via Roma 8, secondo piano, Genova, tel. 010.5957565, www.gigliobagnara.it, dove parla dei suoi viaggi.

Vai alla barra degli strumenti