L'imperatore Franz JosephCerto la capitale austriaca non ha bisogno di un motivo per andarci, e perfino di ritornarci per chi la conosce bene, ma le novità e gli eventi in programma per il 2016, la rendono una meta quasi irrinunciabile. Si celebrano i cento anni di Francesco Giuseppe, re sicuramente discutibile ma che ha avuto, dati i suoi 86 anni di vita e i 68 di regno, una forte influenza, nel bene e nel male, sui cambiamenti nel mondo. Con una mostra, dal 16 marzo al 27 novembre, distribuita fra Schonbrunn, dove Cecco Beppe risiedeva e lavorava, il Museo del Mobile sull’Andreasgasse e il castello di Niederweiden, nella Bassa Austria, da poco restaurato e aperto al pubblico. Dai suoi abiti ai giochi, ai ritratti che ne raccontano la vita, alle carrozze, all’attrezzatura per la caccia, hobby da cui era quasi ossessionato. Vienna non guarda solo al passato ma è sempre all’avanguardia per design, architettura, arte. Ecco al MAK, Museo di arti applicate, in un imponente palazzo sul Ring, la mostra sulla felicità di Stefan Sagmeister, famoso graphic designer austriaco, allestita in tutti i luoghi dell’edificio, dal cortile agli ascensori, alle toilette. E poi curiose novità godibili soprattutto dai turisti. Come l’hotel Daniel con una barca a vela sul terrazzo-tetto e un alveare che fornisce miele per il breakfast. O il Das Loft Restaurant, all’ultimo piano del Sofitel Vienna, la torre in vetro di Jean Nouvel, perfettamente in armonia con lo Stephansdom di fronte. O ancora il Magdas Hotel, vicino al Prater, con biblioteca, biciclette, terrazzo, giardino, caffetteria e un arredamento semplice ma cosy, il tutto a un ottimo prezzo. Vienna informazioni

Luisa Espanet

Luisa Espanet

Giornalista per 11 anni a Vogue e per uno caporedattore di un settimanale popolare per teenager (giusto per le pari opportunità). Da freelance ha collaborato per varie testate, Madame Figaro e Marie Claire Corea compresi, Washington Post e Asahi Shimbun esclusi. Ha un blog: L’Espa.net. Ha pubblicato un libro sulle valigie.
Luisa Espanet

Latest posts by Luisa Espanet (see all)

Luisa Espanet
Giornalista per 11 anni a Vogue e per uno caporedattore di un settimanale popolare per teenager (giusto per le pari opportunità). Da freelance ha collaborato per varie testate, Madame Figaro e Marie Claire Corea compresi, Washington Post e Asahi Shimbun esclusi. Ha un blog: L’Espa.net. Ha pubblicato un libro sulle valigie.
Vai alla barra degli strumenti