Share Button

“Sono fiero di presentare a Catania, alla Sicilia e al nostro Paese non un semplice concerto ma un evento di assoluta originalità che punta alla nostra identità e coinvolge un gran numero di artisti mutando il cuore della città in un teatro”.
Lo ha detto il sindaco di Catania Enzo Bianco nella Sala Giunta di Palazzo degli elefanti parlando di “Intrecci, figurazioni in musica per Vincenzo Bellini”, che, sotto la direzione artistica di Valerio Festi e la regia di Monica Maimone, segnerà il passaggio dal 2017 al 2018 in piazza Duomo e in piazza Università.
Una notte-spettacolo che, ha sottolineato Festi, proietta Catania tra le grandi capitali europee puntando sulla figura e le musiche del cigno catanese tra macchine volanti, allegorie, maschere e costumi fastosi, coreografie verticali di acrobati e ballerini che volteggeranno a quindici metri d’altezza grazie a cavi invisibili.


“Valerio Festi – ha detto Bianco – è una delle personalità più illustri del nostro Paese per la creazione e la realizzazione di questo genere di eventi, come la festa delle Olimpiadi invernali di Torino. Gli ho chiesto di riprendere il rapporto con Catania, che non ha dimenticato gli esaltanti ultimi tre capodanno del millennio appena trascorso e lo ringrazio per questa sua disponibilità”.
Tra le sorprese annunciate, in piazza Università il “Palazzo che canta”, preludio alla biografia di Bellini, con le finestre e i balconi animati da un coro sparso di dodici cantanti che intonano frammenti di arie belliniane e preannunciano l’ingresso di un insolito corteo preceduto da una nostalgica banda, carrozze e enigmatiche dame, che condurrà il pubblico nella piazza Duomo per assistere a un gioco di proiezioni sul Palazzo degli Elefanti a far da contrappunto al vero e proprio spettacolo aereo ideato da Valerio Festi per la regia di Monica Maimone.
Allo scoccare della mezzanotte fuochi d’artificio virtuali illumineranno il nuovo anno e l’intera piazza si trasformerà in una discoteca senza pareti in cui le più audaci intuizioni musicali del DJ Fractal777 FMR, faranno danzare tutti sul raffinato crinale di musiche ottocentesche – belliniane in particolare – riviste in un’inedita forma house.

foto: copyright Studio Festi