-, Federico Rebora e Gloria Carbone (Manuelina)

Mercoledì 21 giugno si è svolta la premiazione del Premio Rebora arrivato alla V edizione (www.premiogiovannirebora.it), indetto per ricordare l’opera del noto studioso di storia dell’economia e dell’alimentazione, presso lo storico ristorante Manuelina (www.manuelina.it) di Recco, dove è nata la mitica focaccia al formaggio, promotore dell’iniziativa in collaborazione con Federico Rebora, figlio di Giavanni.

Questi i vincitori. Sezione Autore: Piercarlo Grimaldi e Maura Picciau, con “Popoli senza frontiere. Cibi e riti delle minoranze linguistiche storiche d’Italia” (Slow Food Editore). Sezione Giovane Ricercatore: Federico Chiara, con la tesi magistrale “Panis angelicus. Storia della gastromorale cristiana fra tarda antichità e medievo”.

Il Premio alla Carriera è stato assegnato a Enzo Bianchi, priore emerito della Comunità di Bose, “per come ha saputo evocare nei suoi scritti la misura etica e simbolica del cibo”. Nel suo toccante e coinvolgente discorso Enzo Bianchi ha ribadito “il suo profondo rispetto per il cibo, uno dei cardini della condivisione delle risorse, e l’importanza dei momenti conviviali, occasioni di riflessione, scambio e conoscenza dell’altro”.

I vincitori hanno ricevuto un testo in rame (tipica teglia usata per cuocere la focaccia di Recco al formaggio) con le motivazioni del premio.

i testi di rame e i libri di Enzo Bianco
Pietro Tarallo

Pietro Tarallo

Pietro Tarallo vive e lavora a Pieve Ligure, paesino sul mare vicino a Genova. Prima pubblicitario, poi insegnante, infine giornalista e viaggiatore, ha collaborato con numerose riviste, settimanali e quotidiani nazionali. 
Si è aggiudicato alcuni premi nazionali e internazionali, tra cui: Un libro per il Turismo, 1991; PATA, 1993; Pluma de Plata de Mexico, 1994; Premio per migliore Guida Turistica e Premio Adutei, 1995; XVIII Premio Letterario Castiglioncello-Costa degli Etruschi, 1995; Premio per il miglior articolo della stampa estera su Singapore, 1996; Premio eco-turismo Giandomenico Ducali, 2005; Premio Camogli, 2008; Menzione speciale del Premio Chatwin come autore di guide e Premio Il Gambero Rampante-Santa Margherita, 2009. 
Organizza ogni anno Il Salotto del Viaggiatore, presso Bagnara Gallery, via Roma 8, secondo piano, Genova, tel. 010.5957565, www.gigliobagnara.it, dove parla dei suoi viaggi.
Pietro Tarallo

Latest posts by Pietro Tarallo (see all)

Pietro Tarallo
Pietro Tarallo vive e lavora a Pieve Ligure, paesino sul mare vicino a Genova. Prima pubblicitario, poi insegnante, infine giornalista e viaggiatore, ha collaborato con numerose riviste, settimanali e quotidiani nazionali. 
Si è aggiudicato alcuni premi nazionali e internazionali, tra cui: Un libro per il Turismo, 1991; PATA, 1993; Pluma de Plata de Mexico, 1994; Premio per migliore Guida Turistica e Premio Adutei, 1995; XVIII Premio Letterario Castiglioncello-Costa degli Etruschi, 1995; Premio per il miglior articolo della stampa estera su Singapore, 1996; Premio eco-turismo Giandomenico Ducali, 2005; Premio Camogli, 2008; Menzione speciale del Premio Chatwin come autore di guide e Premio Il Gambero Rampante-Santa Margherita, 2009. 
Organizza ogni anno Il Salotto del Viaggiatore, presso Bagnara Gallery, via Roma 8, secondo piano, Genova, tel. 010.5957565, www.gigliobagnara.it, dove parla dei suoi viaggi.
Vai alla barra degli strumenti