Una presentazione quella del libro di Davide Biga che farà sognare molti. Si tratta di Il giro del mondo in solitaria – 100 mila km in sella, nella collana Orizzonti edito da Alpine Studio. Dove la sella è quella della moto. A parlarne con l’autore, sabato 20 novembre alle 11,30 nello store Giglio Bagnara a Genova Sestri, Pietro Tarallo, giornalista, scrittore e presidente della Neos. Chi ha la passione della moto leggerà il libro d’un fiato e forse si farà venire delle idee. Se non di emulare l’autore, almeno di programmare qualche tour, sogno nel cassetto che non aveva mai osato far diventare realtà. Perché Biga non drammatizza mai né tende a mostrarsi “cavaliere senza paure”. Parla della preparazione di quel viaggio durato un anno e pieno di incognite, dalla ricerca dello sponsor e degli indirizzi giusti alla valutazione dei rischi. Racconta i numerosi contrattempi, ma li mette in secondo piano rispetto agli incontri piacevoli. Dalle manifestazioni di solidarietà, non solo fra centauri a due ruote o viaggiatori avventurosi, ma da parte anche di gente comune. Oltre naturalmente a descrivere bene e con il giusto entusiasmo i luoghi, visti da un’angolazione particolare e documentati dalle sue foto. Un giudizio complessivo molto positivo, confermato a chiare lettere nell’epilogo. Qui l’autore consiglia e caldeggia di viaggiare da soli non soltanto per il tanto abusato, a parole, “stare bene con se stessi” quanto “per scoprire che non senpre il prossimo è cattivo, anzi, che la maggior parte delle volte è una brava persona”.

Redazione NEOS

Latest posts by Redazione NEOS (see all)