Da sempre ci chiediamo “Perchè viaggiamo?”. Ci siamo date moltissime risposte e moltissime parole sono state spesa da esperti e colleghi per risponde a questa domanda. Ognuno, credo, abbia la propria risposta. Condivisibile o meno. Per me è questa: “per vivere molte vite”. E voi perché viaggiate? Attendiamo le vostre risposte.

Ecco cosa scrive Earth Viaggi. Da leggere con attenzione.

“Viaggiamo per curiosità e per trovare uno scenario nuovo,
diverso e migliore di quello che conosciamo.
Viaggiamo perché siamo bipedi, facilmente catturabili da un
felino e con la sola intelligenza come arma di difesa.
Viaggiamo per crescere, per trasformarci, perché nel movimento si trova la vita stessa.
Viaggiamo per espandere i nostri orizzonti, rendendoci resilienti e creativi.
E sempre pronti a ripartire per nuove mete e sfide inattese.
Per milioni di anni nomadi e solo di recente sedentari, gli
umani del nuovo millennio viaggiando ricordano chi sono
stati e recuperano quelle caratteristiche della loro natura che
li rende più autentici e animati.
Più perspicaci, curiosi e aperti al cambiamento.
Più generosi e inclusivi.
Più umani.”

Il viaggio inizia qui: earthviaggi.it/perche-noi

 

Pietro Tarallo

Pietro Tarallo

Ha scritto 80 libri fra guide turistiche, testi geografici e libri fotografici, dedicati all’Italia, all’Europa, all’America, all’Africa Australe, al Medio Oriente, all’India, al Sud-Est Asiatico, alla Cina, all’Australia e ai Monasteri, e reportage per riviste e quotidiani. Collabora con: Il Giornale del Viaggiatore, Mentelocale.it, TerreIncognite Magazine, LSD, Voyager e Latitudes. I suoi libri più recenti: Monasteri in Italia (Touring), Le Antiche Vie della Fede (e-Book, Simonelli), Persone. Protagonisti 1980-2014 (Il Canneto) e Giro del mondo in 80 paesi (Polaris). Organizza dal 2007 “Il Salotto del Viaggiatore” dove racconta i suoi viaggi e quelli dei suoi ospiti. Dal novembre 2016 è Presidente della NEOS.