In Sicilia torna la Sagra del pistacchio, per festeggiare le uniche coltivazioni in Italia di una pianta preziosa e apprezzata nel mondo. La cittadina etnea di Bronte – l’area di coltivazione principale, con 3.500 ettari di terreni dedicati – ospiterà la Sagra dal 26 al 28 settembre e dal 3 al 5 ottobre.

pistacchio 2

Il pistacchio verde di Bronte è dolce, deli­cato, aromatico, colorato. Per questo molto apprezzato e richiesto nei mercati europei e giapponesi. Fra le varie qualità coltivate nel Mediterraneo e nelle Americhe possiede colori e qualità organolettiche uniche.  E’ usato nell’industria dolciaria sopratutto per preparare torte, paste, torroni, mousse, confetti, gelati, e granite, ma è squisito anche nei primi e secondi piatti o arancini; è utilizzato anche nella preparazione degli insaccati (ottimo nelle mortadelle e nelle soppressate) e nel settore cosmetico.

A Bronte se ne raccolgono circa 30 mila quintali (20.000 la produzione siciliana nel 1985, di cui 18.000 a Bronte, 31.070 quella del 2007 e 27.760 quella del 2009). Una ricchezza di oltre 20 milioni di euro che rappresenta poco più dell’1% della produzione mondiale di pistacchi.

 

 

Redazione Neos

Redazione Neos

Redazione Neos

Latest posts by Redazione Neos (see all)