Assuan

Tutto è allestito. E la città tanto amata anche dall’Aga Khan III che ha scelto le sue falesie per farsi inumare, è pronta ad accogliere gli appassionati di cinema da tutto il mondo.

Si apre stasera ad Assuan, in Egitto, il Festival Internazionale del Cinema delle Donne (Aiwff). Giunto alla terza edizione, il festival che si terrà dal 20 al 26 febbraio aprirà con la proiezione del film messicano Dos Fridas. Il film, della durata di 92 minuti, è diretto dalla regista costaricana-irachena-cilena Ishtar Yasin Gutierrez, ed è prodotto dalla Prodarte Astarte.

cinema donne
Barbara Bouchet ospite d’onore alla terza edizone Aiwff

L’icona del cinema italiano degli anni ’70, l’attrice Barbara Bouchet, è l’ospite d’onore di quest’anno. Nata in Cecoslovacchia, ma di origine tedesca, la Bouchet è cresciuta negli Stati Uniti dove ha esordito poco più che ventenne diretta da Otto Preminger in Prima vittoria (In Harm’s Way) del 1965. Amatissima da Tarantino e ricercata da Scorsese, che l’ha voluta in Gangs of New York, tra i tanti registi con cui ha lavorato in Italia ricordiamo Pasquale Festa Campanile, Lucio Fulci, Luciano Salce, Mauro Bolognini, Sergio Martino e Silvio Amadio.

Durante la cerimonia di apertura della kermesse cinematografica, verranno premiate le attrici Mohsena Tawfik e Menna Shalaby, mentre durante la serata di chiusura del festival verranno dati riconoscimenti alla carriera alla creativa Nawal, a Laila Fahmy e alle traduttrici e figlie di Anis Ebeid: Aida, Azza e Abla.

cinema donne
Il ministro della Cultura, Dr. Inas Abdel Daim, il capo del comitato del fest Mervat Talawi, il presidente del festival Mohamed Abdel Khalek, il direttore del fest Hassan Aboul Ella

Il Festival ha il sostegno e l’appoggio del Ministero della cultura, guidato da Inas Abdel Daim, prima donna con questo incarico in Egitto, e il ministro Abdel Daim incontrando i responsabili del festival ha voluto ricordare che il presidente Abdel Fattah El Sisi ha nominato Assuan capitale della cultura africana nel 2019.

Presidente di giuria dei lungometraggi sarà l’attrice egiziana Laila Elwy. In giuria anche il produttore francese Jacques Bidou, fondatore del Tripoli Film Festival Elias Khaiat e il produttore olandese Elise Drezin.

Presidente di giuria dei corti sarà la regista francese Julia Morozova, mentre i suoi membri sono l’attrice egiziana Yousra El Lozy e la regista giordana Yehia Abdullah.

In giuria anche i critici Nematallah Hussein, Safa El Laithy e Mohamed Atef.

cinema donne
Locandina AIWFF 2019

Il poster ufficiale del festival, progettato dall’artista alessandrino Hisham Ali, quest’anno raffigura il volto di una moderna donna egiziana pitturato da vari colori che riflettono l’ambiente dell’Egitto, incluso quello dell’acqua. Il corpo della donna è in parte composto da un tempio faraonico mentre indossa una corona di celluloide. La scritta sul poster riflette anche lo stile calligrafico di Assuan e dei Nuba.

Redazione Neos

Redazione Neos

Redazione Neos

Latest posts by Redazione Neos (see all)

Vai alla barra degli strumenti