le vie delle foto
Il mio sogno Photo by Claudio Sardella

Aprile a Trieste è il mese che celebra la fotografia: all’ottava edizione de Le Vie delle Foto parteciperanno 100 fotografi, le cui opere verranno esposte in 50 locali pubblici del centro cittadino. Un’invasione pacifica della città con un mare di scatti dai generi più disparati: dalla fotografia naturalistica, alla urban e street photography, al ritratto, dal reportage sui luoghi della memoria come Auschwitz o la Risiera San Sabba alla fotografia sperimentale. 

Le prime inaugurazioni partiranno il 4 aprile e continueranno per tutto il mese. Le installazioni saranno visitabili durante gli orari di apertura dei locali e ogni sabato del mese sono previste visite guidate con percorsi per le mostre, i locali che le ospitano e la Trieste meno nota.

Le Vie delle Foto presenta ogni anno delle innovazioni e nel 2018 fanno la loro entrée ufficiale anche i tour con degustazione di prodotti del territorio che inizieranno il 7 aprile presso Adoro Cafè. Grazie alla collaborazione della radio universitaria Radioincorso.it, è stato istituito un concorso/gioco che mette in palio i biglietti per i tour. Un modo per avvicinare il mondo studentesco alla manifestazione che potrà vedere tutti i dettagli al link radioincorso.it/leviedellefoto.

Il 21 aprile si terrà inoltre un evento esclusivo, una cena “fotografica” con Gyula Salusinszky, fotografo di origine ungherese in Italia da oltre 40 anni.  Salusinszky vive a Trieste dove da tempo si dedica in particolar modo alla street photography. Quest’anno espone all’Arcoriccardo 20 fotografie della serie “La vita nei campi veneziani”.

Le Vie delle Foto segna anche la collaborazione con il progetto Triesteabbandonata di Micol Brusaferro, Giada Genzo e Emilio Ripari che da un paio d’anni documenta il degrado o l’abbandono di particolari angoli o edifici nei punti più disparati della provincia, nella speranza di un recupero di tali luoghi e la loro restituzione alla collettività.

L’ottava edizione segna anche due partnership importanti, con Trieste ESOF 2020 Capitale Europea della Scienza e il Lions Club Duino Aurisina. Presso lo spazio ESOF in Stazione Centrale a Trieste verrà allestita una mostra collettiva dedicata ai “Misteri e le Meraviglie del Carso”. Il Lions Club di Duino Aurisina supporta a sua volta Le Vie delle Foto per la riuscita della manifestazione a loro e ai loro service verranno devoluti i soldi che saranno raccolti dalla vendita delle opere che i fotografi vorranno donare in beneficenza.

leviedellefoto.it

A cura di Maddalena Stendardi

 

Redazione Neos

Redazione Neos

Redazione Neos

Latest posts by Redazione Neos (see all)