Per la rivista National Geographic Machu Picchu è la destinazione turistica top del 2015. Un’altra soddisfazione per il gioiello scoperto da Hiram Bingham nel 1911, sito Unesco World Heritage diventato una delle nuove Sette meraviglie del mondo nel 2007.
IMG_2348
Machu Picchu. Foto di Massimiliano Salvo
 
Macchu Picchu piace, e piace anche troppo. Tanto da obbligare il governo peruviano ad adottare delle contromisure per regolare l’afflusso di turisti. Ecco dunque sconti pomeridiani contro il sovraffollamento del mattino. Nonostante da qualche tempo l’accesso giornaliero alle rovine sia già limitato a 2.500 persone, l’80% dei turisti si concentra nelle prime ore dopo l’apertura.  

Per i prossimi sei mesi il tagliando pomeridiano costerà così soltanto 45 soles per gli adulti, sia stranieri che peruviani (circa 12,5 euro) e 22 soles (poco piu’ di 6 euro), per gli studenti peruviani e per quelli stranieri che vivono nel Paese latinoamericano. Una tariffa di gran lunga inferiore a quella piena fissata – evidentemente anche come deterrente, soprattutto per i locali – a inizio 2014, di 126 soles (35 euro) per gli adulti e della metà per gli studenti. L’iniziativa è presa proprio in coincidenza con l’inizio della ventesima Conferenza mondiale Onu sul clima, che quest’anno si tiene nella capitale del paese sudamericano, Lima.
.

Redazione Neos

Redazione Neos

Redazione Neos

Latest posts by Redazione Neos (see all)