tratta bologna tblisi
Anna Kekelia, Tamara Tandashvili, George Chogovadze e Ana Labadze

Ancora un nuovo volo tra la Georgia e l’Italia. La Georgian Airways ha deciso di lanciare un collegamento diretto tra Bologna e la capitale georgiana Tblisi. Un’occasione in più per visitare un Paese caratterizzato dai piccoli villaggi sulle montagne del Caucaso e dalle spiagge del Mar Nero con alcune perle tutte da scoprire come Vardzia, un grande monastero scavato nella roccia che risale al XII secolo, o l’antica regione vinicola di Kakheti. E, naturalmente, Tblisi che nella sua architettura rispecchia la lunga e complicata storia del Paese che ha subito prima la dominazione persiana e poi quella russa.

La città è caratterizzata da vari stili architettonici: dal dedalo delle stradine acciottolate del centro storico, alle chiese ortodosse orientali, ai palazzi in stile liberty, fino alle strutture moderniste di epoca sovietica. In posizione dominante sopra Tbilisi si trovano Narikala, una fortezza del IV secolo, e la Kartlis Deda, l’iconica statua della “Madre della Georgia”.

La compagnia di bandiera georgiana assicurerà due collegamenti settimanali dal capoluogo emiliano a Tbilisi, il mercoledì e il venerdì, al prezzo medio di 150 euro per un biglietto di andata e ritorno. A spingere la Georgian Airways a inaugurare la nuova tratta, sono stati i buoni risultati raggiunti dal settore turistico della Georgia che registra un trend in costante aumento e rappresenta il 6,8 per cento del Pil del Paese.

A presentare questo nuovo collegamento, e il potenziale culturale della capitale della Georgia, ieri sera all’Hotel I Portici di Bologna, c’erano, fra gli altri, la rappresentante della Georgian Airways, Tamara Tandashvili, e il direttore dell’Ente del Turismo georgiano, George Chogovadze.

Oltre al volo di linea da Bologna a Tbilisi, il Paese caucasico è collegato all’Italia anche grazie ai voli operati dalla compagnia ungherese Wizz Air da Milano Malpensa a Kutaisi, seconda città della Georgia, (due volte a settimana) e da Roma Fiumicino a Kutaisi (sempre due volte a settimana) che sono operativi dal 31 maggio scorso e che sono stati presentati a Roma due giorni fa.

 

Redazione Neos

Redazione Neos

Redazione Neos

Latest posts by Redazione Neos (see all)