mobilità dolce

Per l’edizione 2018 Neos – Giornalisti di viaggio associati – è stata invitata ad offrire il suo supporto al Mese della Mobilità Dolce: è tra i Media partner della manifestazione, partecipa alla Conferenza in Parlamento a Roma e contribuisce alla selezione delle foto migliori nell’ambito del photo contest La tua strada 2018. L’annuncio ufficiale dell’undicesima edizione della Giornata delle Ferrovie Dimenticate sarà fatta in occasione della Conferenza nazionale di Co.Mo.Do. Rigenerazione di luoghi, beni culturali e paesaggi da vivere in mobilità dolce in programma a Roma, presso il Parlamento italiano, il prossimo 20 febbraio, alla quale prenderà parte, a rappresentare la NEOS, il socio, già Direttore di diverse testate, Salvatore Giannella. Nel corso della Conferenza si affronteranno, tra gli altri temi, le visioni e prospettive per il futuro, in particolare nell’ambito del turismo ferroviario, del turismo equestre, e di quello accessibile, ma anche le proposte che sta maturando il mondo istituzionale per il Turismo 4.0 in Italia.

Nata nel 2008 come iniziativa ideata e promossa da Co.Mo.Do. – oggi Cooperazione per la Mobilità Dolce – per attirare l’attenzione sul patrimonio ferroviario dismesso, si è andata nel tempo sviluppando fino a diventare una grande manifestazione nazionale in grado di coinvolgere decine e decine di associazioni e migliaia di partecipanti in tutta Italia. Una manifestazione virtuosa dunque, che nasce e si sviluppa per lo più grazie all’impegno e alla passione di volontari, mossi da un ideale e da una visione: valorizzare il patrimonio paesaggistico e culturale – artistico del Paese per mezzo della mobilità dolce. Grazie al successo e all’adesione crescente, dalla Giornata delle Ferrovie Dimenticate – che si colloca la prima domenica di marzo – si è giunti al Mese della Mobilità Dolce che di fatto si sviluppa per l’undicesima edizione per un intero trimestre, fino al 31 maggio.

Ma qual è la vera finalità di questa imponente manifestazione nazionale? Con il Mese della Mobilità Dolce si vuole favorire il recupero e la valorizzazione del tronchi ferroviari dismessi in Italia, attraverso la riattivazione del servizio o, in alternativa, trasformando le linee dismesse in greenways o piste ciclo-pedonali. Un esempio per tutti: la ciclopedonale Riviera dei Fiori nel ponente ligure, nata dalla trasformazione dell’ex sedime ferroviario (da Ospedaletti a San Lorenzo al mare, passando da Sanremo, Arma di Taggia ecc.), percorso apprezzato da turisti italiani e stranieri. Allo stesso modo si auspica che presto diventi praticabile anche la greenway sulla costa abruzzese, la cosiddetta Costa dei Trabocchi.
Una ferrovia dismessa può risuscitare a nuova vita in molti modi: tornare ferrovia, trasformarsi in una greenway, in un parco naturale o in un corridoio ecologico. Progetti che consentono di fruire, grazie alla mobilità dolce o “lenta”, di paesaggi dal grande impatto emozionale e di avvicinarsi con maggior consapevolezza alle evidenze storico-culturali del territorio.

Co.Mo.Do. ogni anno coordina l’organizzazione di numerosi eventi in tutta Italia frequentati da migliaia di appassionati che si muovono in sella a una bici, a piedi, a cavallo, oppure su treni a vapore lungo le tratte storiche conservate e curate con passione da comitati e gruppi di volontari. L’elenco degli eventi, suddiviso per regione, si va arricchendo di giorno in giorno. Sul sito mobilità dolce è infatti possibile proporre un evento, compilando l’apposita form.
La promozione di queste iniziative coinvolgendo il sistema associazionistico, gli enti del territorio, può contribuire allo stesso sviluppo economico, con crescita dell’occupazione, di aree a vocazione turistica e paesaggistica, individuando sistemi di reti di percorsi fruibili dai bikers, dalle coppie, dalle famiglie con bambini, dai cavalieri e dai camminatori.

Novità di questa edizione è, infine, il photo contest La tua strada 2018 organizzato da Co.Mo.Do. Viaggiatori, fotografi professionisti o fotoamatori, potranno inviare una immagine registrandosi al sito mobilitadolce.org e compilando l’apposita form entro il 15 maggio 2018. Il primo premio è un soggiorno di una notte per due persone offerto da ecobnb.it, network di mete e hotel ecosostenibili. Sarà premiata la foto più significativa, capace di raccontare, emozionando, una strada, un cammino religioso, una transumanza, una ippovia, una greenway nata da un binario dimenticato.


 

 

Redazione Neos

Redazione Neos

Redazione Neos

Latest posts by Redazione Neos (see all)

Vai alla barra degli strumenti