Anche se parla e descrive luoghi lontani, come annuncia il titolo La figlia cinese sulla Via della seta (Edizioni Albatros), non è un libro di viaggio. Parla di epoche remote, di tradizioni, ma non è un trattato di storia.

C’è una vicenda e il racconto di un percorso interiore della protagonista ma, come ci tiene a precisare l’autrice Alessandra Dal Ri, non è un romanzo. È un non romanzo che può essere letto su diversi piani, come è emerso nella presentazione di BookCity a Milano, edizione in streaming.

C’è una protagonista, Bia, giornalista che gira il mondo per intervistare personaggi e raccontare situazioni sociali e politiche dei Paesi più svariati. Copia quasi conforme di Dal Ri che, da freelance, ha lavorato per i più importanti settimanali con reportage da tutto il mondo.

L’incontro di Bia con la giovane Mei Li, appunto la figlia cinese, giovane e brillante manager in carriera, dà modo di tracciare un quadro della Cina contemporanea e dei forti contrasti con la Cina del passato, specie per quel che riguarda la posizione della donna. L’intrigante e bellissima Mei Li, gessato grigio e tacco 11, è la perfetta antesignana di quello che sono ora per la Cina le influencer, le più potenti e ricercate dal marketing, per numero di followers e capacità di condizionare.

 

Alessandra Dal Ri

La figlia Cinese sulla via della seta

Editore Albatros 

178 pagine

€ 13,90

 

Luisa Espanet

Luisa Espanet

Giornalista per 11 anni a Vogue e per uno caporedattore di un settimanale popolare per teenager (giusto per le pari opportunità). Da freelance ha collaborato per varie testate, Madame Figaro e Marie Claire Corea compresi, Washington Post e Asahi Shimbun esclusi. Ha un blog: L’Espa.net. Ha pubblicato un libro sulle valigie.
Luisa Espanet

Latest posts by Luisa Espanet (see all)

Luisa Espanet
Giornalista per 11 anni a Vogue e per uno caporedattore di un settimanale popolare per teenager (giusto per le pari opportunità). Da freelance ha collaborato per varie testate, Madame Figaro e Marie Claire Corea compresi, Washington Post e Asahi Shimbun esclusi. Ha un blog: L’Espa.net. Ha pubblicato un libro sulle valigie.
Vai alla barra degli strumenti