L’Elba è l’isola preferita dai vacanzieri. Prima in classifica, secondo una ricerca, per il suo mare, per i suoi trekking, per i suoi monumenti  e la sua storia. Ma anche questa estate c’è di più. Sull’isola, infatti si svolge la 5a edizione del Magnetic Opera Festival una serie di quattro appuntamenti con l’opera lirica nella spettacolare location della Miniera di Ginevro, la cava in disuso sul Monte Calamita, e in Piazza Matteotti a Capoliveri.

Il programma prevede brani da Gershwin a Leoncavallo, da Mascagni a Puccini. Il clou sarà il 15 luglio a Capoliveri con l’omaggio a Rudolf Nureyev dell’étoile Giuseppe Picone, del corpo di ballo del San Carlo, che eseguirà una serie di famose coreografie, rivisitate, dello stesso Nureyev. La serata finale del Magnetic Opera Festival sarà il 22 luglio con la Turandot e l’Orchestra Filarmonica delle Terre Verdiane e il Coro dell’Opera di Parma diretti dal maestro Stefano Giaroli.

Gli eventi alla Miniera sono a pagamento e vanno prenotati e dalle 19 alle 21 sarà attivo anche un servizio catering. Per raggiungere il Monte Calamita da piazza del Cavatore a Capoliveri ci sarà a disposizione una navetta. In caso di maltempo lo spettacolo verrà rinviato alla sera successiva. Mentre gli spettacoli in Piazza Matteotti a Capoliveri sono gratuiti.

Vai alla barra degli strumenti